I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accettil'utilizzo dei cookie da parte nostra.
OK

    ORTOVOX Snow Safety & AVABAG: Be Safe on Tour

    Da quattro decenni l'azienda tedesca ORTOVOX è sinonimo di massima sicurezza in montagna. Il suo scopo non è solo quello di equipaggiare i suoi clienti con prodotti di altissima qualità e standard elevati, ma anche di fornire loro la giusta mentalità e preparazione per affrontare ogni situazione che può capitare sui tracciati, sia in inverno che in estate. Senza una competenza di base nella preparazione del tour e nell’utilizzo di pale e affini, ci si espone spesso a inutili pericoli. Quindi, a cosa devi prestare particolare attenzione prima di partire per le vette?
    Ortovox skitouring
    Gli appassionati di skitouring attendono impazienti le prime nevicate per poter scalare le montagne.

    Pronto per una stagione innevata?

    Le temperature si abbassano, il vento si fa più freddo, la pioggia si trasforma lentamente ma inesorabilmente in neve ad alte quote. Mentre una persona “normale” festeggia il Natale solo a fine dicembre, per i freerider i primi segnali dell’inverno sono come Pasqua, Natale e compleanno tutti insieme. Come i ciclisti in primavera, richiamati del tepore delle ore di sole più lunghe, gli appassionati di tour attendono impazienti le primissime abbondanti nevicate per scalare le montagne e dondolarsi nella neve soffice e immacolata.

    Ortovox Skitouring
    Soddisfazione e adrenalina, senza dimenticare la sicurezza propria e degli altri.

    Si tratta di un hobby speciale, che dà all'atleta una soddisfazione incredibile, non risparmiandogli, però, anche numerosi rischi di cui è meglio essere sempre ben consapevoli. Il più ovvio è sicuramente la classica valanga: una massa mortale di neve che sfreccia nel paesaggio a rotta di collo e in modo distruttivo, travolgendo tutto ciò che incontra al suo passaggio, incurante del fatto che possa trattarsi di una vita umana.

    La nostra missione è chiara: rendere la montagna - sia d'estate che d'inverno - più sicura per gli sci alpinisti.
    Ortovox Avabag
    AVABAG ASCENT Ski Touring Backpacks Advisor

    ORTOVOX: senso di responsabilità verso i clienti

    Da 40 anni ORTOVOX cerca di salvare vite umane o, comunque, di dare loro maggiori possibilità di sopravvivenza in caso di emergenza. Il produttore tedesco di articoli sportivi di Taufkirchen, nell'idilliaca Baviera, offre un'intera gamma di prodotti per il soccorso di sciatori e snowboarder infortunati, colpiti da incidenti o in pericolo.

    Ortovox 3+ - apparecchio ARTVA
    3+ apparecchio ARTVA
    Ortovox Probe Alu 320+ PFA - sonda da valanga
    Probe Alu 320+ PFA - sonda da valanga
    Kodiak - pala da valanga

    Safety Academy LAB e Safety Academy Guide Book  

    La missione di Ortovox è rendere più sicura la montagna sia in estate che in inverno. Per realizzare questo scopo, oltre ai prodotti high-tech proposti online nel SAFETY ACADEMY LAB o su carta nel SAFETY ACADEMY GUIDE BOOK, viene messo a disposizione del materiale per preparare meticolosamente gli appassionati della montagna a ogni eventualità durante le loro esplorazioni in vetta. Infine, ma non meno importante, l'azienda offre corsi, sia per impartire ai principianti conoscenze di base necessarie alla propria sicurezza, sia per approfondire specifiche tematiche con i più esperti.

    Ortovox Safet Academy Lab
    La Safety Academy Lab di Ortovox propone corsi di sicurezza in montagna per principianti ed esperti.

    L' ABC delle valanghe

    Soprattutto in inverno questa preparazione deve essere il più ampia e approfondita possibile. Le valanghe sono una forza della natura imprevedibile, legate a così tanti fattori e variabili: i principianti possono perdere rapidamente il controllo delle cose o, addirittura, ignorare più o meno consapevolmente l'uno o l'altro rischio.

    Non è un caso che ogni anno circa 120 persone perdano la vita sotto la neve.

    Le lastre di neve che cadono a valle vengono innescate soprattutto in determinate condizioni: quando tra i diversi strati di neve ce ne sono uno o più “deboli”, una caduta, un salto o un peso eccessivo sottopongono la superficie a uno stress esorbitante. Inoltre, il quadro si fa ulteriormente pericoloso se il pendio ha un’inclinazione intorno ai 30°: a quel punto, ogni sciatore inizia spontaneamente a battere la montagna a zigzag.

    ORTOVOX Safety-Academy-LAB
    ORTOVOX Safety-Academy-LAB: tutto quello che c'è da sapere sulle valanghe.

    Fattori che causano una valanga

    Che cosa bisogna considerare prima di un'escursione nei possenti paesaggi invernali delle nostre regioni montane? Il meteo gioca un ruolo centrale. In presenza di forti venti, dai 50 km/h in su, il pericolo aumenta perché la neve viene spinta in depressioni o canali dove può formare strati instabili: in questo caso, anche piccole quantità di neve fresca possono essere fatali. Temperature ben al di sotto del punto di congelamento, poi, favoriscono la formazione di strati deboli molto pericolosi. Inoltre, è necessario non trascurare l'aspetto della neve: se è distribuita in maniera uniforme o se risulta relativamente sciolta o scarsamente compatta, le masse diventano mobili più rapidamente rispetto a un manto nevoso vecchio di qualche giorno, irregolare e ben compatto.

    Ortovox Skitouring
    L'aspetto della neve la dice lunga sul pericolo di valanghe.

    Anche la zona che si sceglie per risalite e discese dovrebbe essere esaminata nel dettaglio sotto la lente di ingrandimento. Creste, canalette e ripide gole sono il luogo perfetto dove la neve si ammassa creando strutture di strati instabili. Se a tutto questo si aggiunge un pendio esposto a nord, il pericolo si moltiplica perché la neve si deposita più lentamente a causa della mancanza di luce solare e quindi protrae il pericolo di valanghe.

    Niente funziona senza una buona preparazione

    Per ridurre al minimo il rischio di essere travolti da un muro di neve fino a valle o, addirittura, di rimanerci intrappolati sotto, ci sono diversi strumenti che possono essere utilizzati. In primo luogo, il rapporto sullo stato delle valanghe: questo bollettino periodico mostra quanto le diverse altitudini sono esposte al pericolo e con quale angolazione la situazione diventa più critica e pericolosa. Inoltre, ci sono comunicati che analizzano il manto nevoso e i suoi vari strati. Tutto questo, insieme a una previsione meteo con bollettini del vento e delle temperature, crea un quadro completo di quello che si può fare tra le vette e quello che, invece, bisogna evitare.

    Cerca sempre di prepararti a tutte le eventualità!

    Tutte queste informazioni vengono poi sintetizzate e visualizzate su una scala a cinque livelli: il livello di allarme 1 prevede un basso rischio valanga, mentre il livello 5 preannuncia disastri di proporzioni catastrofiche con la necessità di evacuazione di interi paesi. Per la maggior parte dell’inverno e in condizioni metereologiche in linea con le medie stagionali, il livello più frequente che viene dichiarato dalle autorità competenti è il terzo, che richiede una particolare cautela.

    Ortovox Skitouring
    Preparatevi sempre bene e stabilite sempre il percorso più adatto alle condizioni ambientali.

    Dopo tutto questo, sarebbe estremamente importante studiare una mappa dell'area che si vuole attaccare. In scala 1:25.000, questo tipo di carte forniscono una panoramica ideale del terreno e delle zone potenzialmente pericolose. In questo modo è possibile pianificare il percorso con tranquillità e segnare i punti chiave da tenere sotto particolare controllo.

    La giusta attrezzatura è un’assicurazione sulla vita

    Per evitare, per quanto possibile, una tragedia con vittime irrimediabilmente sepolte, è necessario che in ogni escursione non manchi mai un equipaggiamento di base: ARTVA (Apparecchio di Ricerca Valanghe), pala, sonda e, possibilmente, uno zaino ABS. Se manca uno solo di questi strumenti, il salvataggio è praticamente impossibile. La conoscenza delle misure di primo soccorso, inoltre, è un gran vantaggio (leggi di più nel nostro articolo Primo soccorso in quota- Attrezzature e consigli).

    ORTOVOX Ascent 40 Avabag - zaino airbag
    Ascent 40 Avabag
    Ortovox Ascent 28 S AVABAG - zaino airbag
    Ascent 28 S AVABAG
    Ortovox Free Rider 22 AVABAG - zaino airbag
    Free Rider 22 AVABAG

    Particolare attenzione, in questo senso, la rivolgiamo allo zaino ABS, soprattutto da quando ORTOVOX ha prodotto il suo capolavoro - l'AVABAG. Vincitore alla fiera ISPO 2016 come miglior prodotto della stagione 2016/2017, questo zaino è una vera e propria piccola assicurazione sulla vita. Con un peso di soli 640 grammi, è il sistema di airbag da valanga più leggero al mondo. Questa tipologia di sistemi possono decidere della vita di escursionisti e sciatori: se il grilletto viene premuto al momento giusto, l'airbag si gonfia in poche frazioni di secondo, mantenendo chi lo indossa sulla superficie della valanga ed evitando, così, che cada in profondità sotto la massa di neve.

    AVABAG Service Video

    Conclusione: la vera verità su tutta la faccenda è che un certo rischio residuo rimane sempre, nonostante la preparazione meticolosa e la grande attrezzatura con cui ci si è equipaggiati. Anche se è proprio questo rischio residuo che dà all'intera cosa un pizzico speciale di attrattiva, Madama Fortuna non dovrebbe mai essere messa troppo alla prova. Nessuna scarica di adrenalina, per quanto grande, dovrebbe essere nella top list delle proprie priorità prima della propria vita.

    Esponiti a un rischio ragionevolmente calcolabile: l’alternativa di una giornata a casa può avere i suoi vantaggi quando il tempo là fuori è troppo folle (e tanto... la montagna non scappa!)