23 stores nelle Alpi 40 anni di competenza Diritto di recesso di 100 giorni Spedizione gratis da 100€

Atomic , Revent+Amid - casco sci alpino

Casco all mountain con alti livelli di protezione.

160,00
*prezzi IVA incl. ed escluse le spese di spedizione
Spedizione gratuita a partire da 100 €
Colore
Blue/Green
Tabella misure Taglia
S (51-55 cm)
Disponibile nel magazzino esterno Consegna in 4-10 giorni lavorativi
2127965-1 AN5005512

NumArt. M2127965

Revent+Amid - casco sci alpino

Il casco all mountain Revent+Amid di Atomic raggiunge livelli di sicurezza superiori agli standard presenti sul mercato grazie alla tecnologia AMID (Atomic Multi-directional Impact Deflector), in grado di assorbire colpi e shock provenienti da tutte le angolazioni.
  • sistema protettivo Holo Core per un'aggiuntiva protezione e assorbimento degli shock
  • costruzione Hybrid per massima durabilità
  • Live Fit + 360° Fit System: inserti per creare un fit individuale e istantaneo
  • paraorecchi audioacompatibili e imbottitura Thinsulate X-Static (staccabile e lavabile)
  • sistema di ventilazione Active Aircon Venting per ottimale traspirazione
  • certificazioni: ASTM F 2040 / CE EN 1077-2007 CLASS B
Materiale:
MIPS
MIPS
Dettagli del prodotto:
  • Peso 450 g
  • Costruzione Hybrid
  • N° variante2127965-1
  • N° fornitoreAN5005512
  • AttivitàSci alpino
Informazioni su MIPS
MIPS è l'acronimo di Multi Directional Impact Protection System, un sistema che serve a proteggere dall'impatto a diverse direzioni di movimento e della forza. Queste diverse direzioni di forza si verificano quando il colpo sul casco è angolare. I caschi senza MIPS assorbono efficacmente impatti statici, ovvero quelli che avvengono ad angolo retto. Ma questo è il caso più raro, quasi sempre infatti, il colpo si verifica angolato. Questo dà luogo a forze rotazionali che fanno sì che il cervello rimbalzi contro il cranio, conseguenza: commozione cerebrale, o peggio ancora. Ma questo è proprio il momento in cui interviene il sistema MIPS, che provvede ad assorbire sia le forze statiche che rotazionali, riducendo così il rischio di gravi lesioni cerebrali.