I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accettil'utilizzo dei cookie da parte nostra.
OK

    VAUDE Microplastic 2019 – la plastica sulla bocca di tutti

    Per mesi è circolata in rete un'immagine con un pescivendolo che risponde alla domanda di un cliente: „Can I have a plastic bag?“(potrei avere una borsa di plastica?), la risposta „It’s already in the fish, sir“(è già nel pesce). La battuta nasconde una triste realtà che fa venire letteralmente un nodo alla gola...a meno che la marea della microplastica non venga frenata rapidamente. Da molti anni, VAUDE è consapevole del problema della fibra di plastica. Per questo, sono state sviluppate nuove membrane realizzate con bottiglie in PET riciclato o materiali a base biologica e l'azienda supporta attivamente il progetto di ricerca „TextileMission“, che punta a ridurre in maniera massiccia il rilascio di particelle di microfibre.
    Vaude microplastic, Ceplex Green, textile mission
    L'idillio sommerso è ingannevole: le particelle di microfibra si trovano in tutto il mondo.

    Il nemico invisibile nelle nostre vite

    L'aspetto peggiore delle microplastiche è la loro dimensione microscopica. Un problema viene affrontato più rapidamente se è palese. Le particelle microplastiche non sono facilmente visibili a occhio nudo, quindi fino a poco tempo fa erano state definite isterismi ecologici e quindi spostate verso il fondo della scala di risoluzione dei problemi della società.

    Poiché anche i pezzi di plastica molto grandi vengono frantumati e ridotti a pezzi minuscoli, è bene che al più presto possibile ci impegniamo a toglierli dagli oceani e da altre acque.

    Nuova attenzione viene posta alla questione che riguarda la plastica e alle sue immense distese nei nostri oceani. Immagini tristi di animali e creature marine che muoiono con la pancia piena, ma di plastica, che il mare poi porta sulle spiagge sono scioccanti. Plastica e microplastica non galleggiano sulla superficie dell'acqua, ma in profondità e sul fondo del mare, quindi sono viste da animali marini affamati come un potenziale alimento. Poiché questa non ha alcun valore nutrizionale organico, gli animali muoiono di fame con la pancia piena di plastica nello stomaco. È chiaro che molte di queste creature marine, nutrite con alimenti plastici, finiscono nel nostro piatto, e quindi il ciclo della natura si chiude tragicamente.

    Vaude microplastic, Ceplex Green, textile mission
    I rifiuti di plastica vengono riciclati e utilizzati in tutto il mondo, oppure abbandonati.

    La microplastica diventa parte integrante nel nostro ambiente in molti modi. Ma per i produttori di abbigliamento outdoor, la lavatrice è il mezzo più rilevante. Le più piccole particelle di plastica vengono scaricate nel sistema fognario ad ogni lavaggio e da lì nell'acqua, perché nessun sistema di filtraggio precedentemente attivo, neanche gli impianti di depurazione, riescono a catturare queste minuscole particelle. Una delle soluzioni a questo problema è Guppyfriend, il sacchetto ECO per lavatrice. La particolarità del sacchetto per il lavaggio è, oltre a quella di proteggere gli indumenti, di ridurre la quantità di microplastiche rilasciate dalle fibre sintetiche nell'acqua dopo ogni lavaggio, che si riversano poi nei fiumi e negli oceani. Dopo aver lavato i tuoi capi con Guppyfriend, potrai rimuovere le microplastiche dal sacchetto e gettarle direttamente nella spazzatura.

    Ceplex Green and Co. contro l'inondazione di plastica

    VAUDE sviluppa prodotti sostenibili che, con costanti innovazioni di materiali, definiscono nuovi standard per le persone e l'ambiente. Un esempio è la membrana Ceplex Green, realizzata con bottiglie in PET riciclate, priva di fluorocarburi (PFC) e fluoropolimeri (PTFE). La nuova giacca da montagna Vaude Croz 3L di VAUDE, ad esempio, è dotata di questa membrana Ceplex Green, che la rende permanentemente impermeabile, altamente traspirante e antivento. Ma anche altre membrane VAUDE ad alte prestazioni utilizzano materie prime riciclate e rinnovabili. 

    Vaude Mikroplastik, Ceplex Green, TextileMission
    Vaude utilizza materie prime riciclate e rinnovabili per produrre materiali innovativi.

    TextileMission - Mission Impossible? Speriamo di no.

    VAUDE, sin dal 2017, si è unito a partner dell'industria sportiva e a produttori di lavatrici e detersivi nella ricerca di soluzioni in questo ambito. TextileMission si concentra su come la secrezione della microplastica possa essere drasticamente ridotta o addirittura eliminata durante il lavaggio. Si tratta di un grande obiettivo che si spera verrà raggiunto al più presto, altrimenti la prossima tendenza alimentare globale non sarà più Slow Food, ma Plastic Food! Dita incrociate per la TextileMission.

    Potrebbero piacerti anche questi articoli